Museo

museoIl Museo del Conservatorio San Pietro a Majella è una meravigliosa scoperta. Vi si trovano strumenti antichi e preziosi come l’arpetta di Stradivari, o gli splendidi archi, molti dei quali costruiti nella prestigiosa scuola napoletana di liuteria, o gli strumenti a fiato e i plettri rilucenti di intarsi di madreperla; o ancora gli strumenti a tastiera, come il pregiato fortepiano, il cembalo di Caterina II di Russia, i pianoforti di Mercadante e di Thalberg. Né mancano cimeli storici, testimonianze spesso commoventi della presenza, negli antichi orfanotrofi, prima, nel Conservatorio di San Pietro a Majella, poi, di artisti eccezionali.

Ed ancora la preziosa quadreria con i ritratti dei celebri compositori della scuola napoletana. Le didascalie delle opere presenti in questo sito web sono state tratte dal libro: Dal Segno al Suono – Il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella, prodotto con il patrocinio e il contributo della Compagnia di San Paolo. Repertorio del patrimonio storico – artistico e degli strumenti musicali a cura di Gemma Cautela – Luigi Sisto – Lorella Starita.